Che aspettative hai?

July 17, 2017

 

 

Elizabeth Gilbert nel suo libro "Committed" va alla ricerca della storia e del significato del matrimonio. 

 

Mentre è in viaggio in Asia, passa del tempo in un piccolo villaggio Hmong sperduto nelle montagne. Decide di intervistare le donne del posto sulla loro esperienza di matrimonio. Seduta per terra davanti a una nonna e le sue amiche nella sua casetta, le fa una serie di domande. Quando le chiede se suo marito è un buon marito, la vecchietta non capisco. Gilbert fa tradurre un'altra volta la domanda. Niente. Per loro è come chiedere se i sassi della montagna sono sassi buoni. I sassi sono. Hanno un loro ruolo. I mariti sono. Hanno un loro ruolo. Fine delle aspettative. 

 

Per le donne Hmong la domanda è insensata perché nessuno di loro posiziona il matrimonio al centro del loro benessere emotivo. Non pretendono che i loro mariti siano il loro migliore amico, amante, protettore, consigliere, che le sappia ascoltare perfettamente, capire profondamente, desiderare sempre e comunque, amare infinitamente, sostenere, appoggiare, nutrire di tutto quello di cui le mogli possono aver bisogno. 

 

Perché sarebbe una follia fare così. Quando ci sono così tante altre persone ad arricchire la loro vita come un marito da solo non potrebbe mai fare. 

Già. 

 

Share on Facebook
Share on Twitter
Please reload

I miei articoli

Mi hanno clonato il bancomat

October 24, 2016

1/1
Please reload

Articoli recenti

December 9, 2019

December 2, 2019

November 25, 2019

November 11, 2019

October 28, 2019

October 14, 2019

October 7, 2019

Please reload

Follow Me
  • Facebook Classic

CONTATTAMI PER SAPERNE DI PIU' O PER FISSARE UN INCONTRO CONOSCITIVO GRATUITO

ANJA J. CUCINOTTA

bethekeycoach@gmail.com

+39-338-292 0598

 

20091 Bresso (MI)

Italia

Follow me:

  • w-facebook

© 2016 by Anja J. Cucinotta